Premessa

UELCAM!

Caro Visitatore, benvenuto nel MIO blog.
Se non ti piace, sei libero di digitare altro
nella tua barra degli indirizzi.
Non frantumare le mie povere ovaie
con inutili commenti idioti,
perché verranno prontamente eliminati.
Soprattutto se anonimi o grammaticalmente sbagliati.
Quindi: o la prendi con ironia o la prendi nel culo.
A te la scelta.
Poi, de gustibus...
Si è verificato un errore nel gadget

martedì 30 maggio 2006

> Luciana Littizzetto

Adesso, per essere politically correct, le donne piatte si chiameranno 'portatrici sane di capezzoli'.

AUHAHUAHUUHAUHAUHAHUUHA!!!
AMO la Littizzetto! :°D

domenica 28 maggio 2006

HAPPY BIRTHDAY TO JOLLINO!

Tantissimi auguri, stellina dolce! :*
Ti voglio tanto bene...
Scusami ma oggi non sto proprio di vena...
Auguri...

> A. Campanile

A New York un pedone viene investito ogni tre minuti...
"Poveraccio, non fa neanche in tempo a rialzarsi"

sabato 27 maggio 2006

> S. Ciantini

Devi prendere distanza dai tuoi problemi - gli scrisse la fidanzata lontana - Come ho fatto io.

venerdì 26 maggio 2006

> F. Fiori

Molte donne si fanno un nome semplicemente cambiando cognome.

Barza

Un elefante chiede ad un cammello: "Perché hai il seno sulla schiena?"
"Beh - risponde il cammello - credo sia strano che me lo domandi qualcuno col pisello sulla faccia!"

> Raul Cremona

Mia moglie ha fatto una maschera al fango ed e' stata bellissima per due giorni. Poi ha tolto il fango.

Io ODIO Raul Cremona...ma non per qualcosa...mi sta proprio sul culo! -_-

giovedì 25 maggio 2006

> Corrado Guzzanti

Guardati da coloro che prima ti danno consigli e poi parlano male di te, cornuto!

...saggio consiglio...

mercoledì 24 maggio 2006

> G. Bernard Shaw

Lui non sa nulla e pensa di sapere tutto: tutto cio' fa pensare chiaramente a una carriera politica.

martedì 23 maggio 2006

22 maggio 2004

Ore 3:00 del mattino - Mi accorgo di aver scordato le chiavi dentro casa..."strano! - penso - mai successo!"
Ore 3:00 del mattino - Telefono a mio padre per avvertirlo della "stranezza" e gli chiedo se posso dormire da lui
Ore 3:15 - Arrivo a casa di mio padre
Ore 3:30 - Mio padre mi sistema sul divano..."strano! - penso - la stanza del figlio di sua moglie è libera...perché non mi dà un letto?" ...non importa...
* Notte d'inferno *
Ore 6:45 - Mi chiama Momy..."a quest'ora?! che cosa è successo??"
Roberta: "Heyyy...ma che fai sveglia a quest'ora...?"
Momy: "Ciao roby...tutto bene?" -> voce tremolante
R: "NO! Nottataccia! Ho scordato le chiavi a casa e son rimasta fuori...MAI successo! Ora sono a casa di mio padre ed ho la schiena rotta perchè sono sul divano e non riesco a dormire...perciò sono sveglia! di solito lo sai che dormo fino a tardi, no?"
M: "Ah...senti...sei seduta...?"
R: "amò ma che hai? sì...sto sul divano...che è successo...?" -> la mia voce diventa seria.
M: "senti...devo dirti una cosa..." -> la voce si fa ancor più tremolante
R: "amò mi stai facendo preoccupare...che è successo??"
M: "tu...tu te la ricordi pink...?"
R: "...amò ma che domande fai! certo che mi ricordo sara..."
M: "ecco...beh..."
R: "..."
M: "stanotte...ha avuto un incidente"
R: "un incidente?! MA CHI SARA?? oddio...e come sta?? va tutto bene, vero?? sta bene? è a casa??"
M: "roby...sara è morta..."
R: "..." -> assumo un'espressione catatonica
M: "roby? ... roby ci sei?"
R: "c...c...come..."
M: "roby, calmati...calmati..." -> lei piange
R: "monica...ma che stai dicendo...?"
M: "roby, ti prego..."
R: "monica...come sara è morta...ma che stai dicendo..."
M: "calmati...ti sento respirare a fatica...sdraiati..."
R: "monica, come sara è morta...MONICA!! è uno scherzo, vero?" -> vorrei strillare...ma non riesco a respirare
M: "no, amò...è successo stanotte...l'hanno investita...e lei è morta in ambulanza..."
R: "monica, dimmi che è un incubo. dimmi che mi risveglierò sul divano di mio padre con la schiena rotta, monica, dimmelo!"
M: "..."
* Silenzio *
R: "... senti ma ... com'è successo? dove?"
M: "lei...stava uscendo con gli amici...per andare a festeggiare il suo 30 e lode...proprio sotto casa sua...stava attraversando la strada...era sulle strisce e un vecchio dimmerda a tutta velocità l'ha investita...lei ha fatto un volo di venti metri ed è atterrata su una macchina parcheggiata...è morta mentre andava all'ospedale in ambulanza..."
R: "...ommioddio..."
M: piange
R: "...ommioddio..."
...
R: "i funerali...?"
M: "dopodomani...oggi vado all'obitorio, vieni...?"
R: "che domande...certo..."
M: "ora...devo andare...ti prego roby, stai calma...lo so come sei fatta...stai calma, ok...?"
R: "sì...grazie..."
Riattacco senza salutare.
Ore 10:00 - chiamata di mia madre per chiedermi "dove cazzo stavo" (testuali parole). la avverto della notizia e lei risponde esattamente così: "vedi? questo t'insegna una cosa importante: che oggi ci sei e domani non ci sei più".
...
la mia risposta: "io...io ti ho sempre odiato...lo sai, sì? SEMPRE! e QUESTA NOTTE ERI TUUU A DOVER MORIRE! NON LEI! TUUUUUUUU!!!!!!!"
Riattacco.
Passa una giornata quasi surreale...non ricordo cos'ho fatto quel giorno...non ricordo nulla...
Ricordo solo di averla vista...e ricordo di averle stretto la mano...e ricordo...sangue...tanto sangue sulla via che porta allo stadio...
...tanto sangue...

Sara...eravamo amiche...sapevi cose...che pochi sanno...ti volevo bene anche se...litigammo perchè t'innamorasti del ragazzo di momy...ma ti volevo ancora bene...e tu lo sapevi...
Mi manchi così tanto...

...così tanto sangue...

lunedì 22 maggio 2006

CC

Forum di Assago Raduno nazionale dei carabinieri. Il generale dell'arma, salito sul palco, loda il lavoro svolto da sempre dai CC nella storia del nostro paese, poi, rivolto ai presenti afferma che è giunta l'ora di sfatare il luogo comune secondo il quale i CC siano poco intelligenti, e scelto un carabiniere a caso tra la folla, lo chiama sul palco e gli chiede:" quanto fa 3 + 2" l'appuntato risponde "7". Il generale cercando di celare l'imbarazzo interviene scusando l'emozionatissimo militare e intercede affinché allo stesso venga concessa un'altra possibilità. La folla comprensiva inizia a gridare "diamogli un'altra chance, diamogli un'altra chance" allora il generale ripete la domanda e il carabiniere risponde "6" la folla ancora "diamogli un'altra chance, diamogli un'altra chance" il militare visibilmente provato riprova e risponde "5" e la folla "diamogli un'altra chance, diamogli un'altra chance..."

Delirio

Non lo so...
mi manca poter scrivere su questo blog...
ma non ho niente da scrivere...
o meglio...qualcosa ce l'avrei, ma sono cose troppo intime per sputtanarle nel web.

non lo so chi sei...non lo so perchè mi hai fatto questo...
fatto sta che mi hai fatta innamorare e poi sei sparito...
non so se mi merito anche questo.
qualcosa di male DEVO averla fatta, per forza!
cmq...mi manchi...mi manca la tua dolcezza...la tua simpatia...la tua stranezza...
mi manca tutto di te...

oggi sono un po' malinconica...

speriamo che vada tutto bene il 2 giugno...
ho una paura fottuta di perdere anche quest'ultima occasione...
bah.

sabato 20 maggio 2006

> David Frost

Ho capovolto del tutto la mia vita. Prima ero triste e depresso; ora sono depresso e triste.

venerdì 19 maggio 2006

Scoppia una salumeria sulla terra e con l'esplosione un salame finisce davanti al cancello del paradiso.
S. Pietro apre il cancello e, incuriosito, raccoglie il salame e lo guarda.
Non sapendo cosa possa essere, pensa di andare da Gesù a chiedere se sa qualcosa di quell'oggetto dalla forma strana.
Gesù allora guarda il salame e dice: "No, non so di cosa si tratta. Boh io non me ne intendo, ho fatto solo il falegname! Va da papà lui generalmente sa tutto!".
S. Pietro allora si reca da Dio pensando: "Lui sicuramente lo sa, lui sa tutto, è Dio!".
Dio guarda il salame e dice "No, non so che cosa sia. Io non sono mai stato sulla terra, vai dalla Madonna, prova a chiedere a lei".
S. Pietro, un po' sconsolato, si reca dalla Madonna, bussa alla porta della sua porticina e questa misericordiosamente apre.
A quel punto S. Pietro le chiede: "Maria, sono disperato! E' da tre ore che giro per sapere che cos'è questo affare che è finito davanti al cancello del paradiso. Ti prego, dimmi che tu sai cos'è!".
La Madonna guarda il salame, pensa un po' e riflette.
Alla fine esclama: "No, in realtà non so che cosa possa essere! Però assomiglia davvero tantissimo allo Spirito Santo!"

AUHHUAUHAHUAHAHUUHAUHAHUAUAHUAHUAHAUHAUHAUAHUAHUAHUAHAUH!!! :D

giovedì 18 maggio 2006

Ma secondo voi...

...che fine avranno fatto, poi, i due Leocorni?!

> Ale&Franz

Gin: "Ehi, Fizz, sai la novita'? Victor ha parlato"
Fizz: "E cosa ha detto?"
Gin: "Mamma..."
Fizz: "Era ora! Ha 36 anni!"

martedì 16 maggio 2006

> M. Tecli

Quando il maialino rivide la sua mamma dopo tanto tempo, le getto' le braciole al collo.

sabato 13 maggio 2006

ItaGliano

Ieri ero a scuola e una mia compagna ha corretto il ragazzo con cui stavo parlando dicendo: "Perchè, non perché! Si dice perchè con la E aperta!"
Io le ho risposto: "No, Mic...stai sbagliando :) si dice perché con la e acuta, non grave"
Lei: "Ma cheddici! Guarda che studio dizione e la professoressa mi ha insegnato così! Ho anche gli appunti!"
Io: "Ehm...allora la tua insegnante è veramente un'idiota! ^_^ Si dice perché con la e "chiusa"!"
Lei: "Ma cheddici! Ti sbagli! Non è così! Bla bla bla..."
Dopo mezz'ora di tira e molla getto la spugna dicendo: "Mah...vabè...mi sbaglierò..."
Poi durante l'ora di matematica ci ripenso un attimo, mi giro di scatto verso di lei e dico: "MA ECCO! LA E DI PERCHé è SCRITTA COSì (e le faccio segno con la mano) QUINDI è ACUTA!"
Lei: "Noneee! Non è vero! Ha l'accento diverso dagli altri!"
Io: "Eh appunto! L'accento che si usa più spesso (quello grave) è scritto così (e glielo disegno), quello di perché è acuto!"
E lei convintissima che stavo sbagliando...
Proprio in quel momento passa il mio (stimatissimo) professore di italiano e grido: "PROOOF! VENGAAA!"
Lui arriva e dice: "Ottì, Casalè, sempre tu sei! :D"
Io: "Buonasera prof! Senta: perché si scrive con la e grave così (e la disegno alla lavagna) o acuta così?"
Lui: "Uhm...non ne sono sicuro...mi pare che sia...dunque no...vado a vedere!" ed esce.
Io: "O_O COME VA A VEDERE??? UN PROFESSORE D'ITALIANO!!!"
Dopo un po' torna e dice: "La e che sulla tastiera del computer si fa col MAIUSCOLO è quella corretta"
Io: "Ohhhhh!!!!!!! Finalmente!!!! Quella, professore caro, è la e acuta!"
Lui: "Sì, boh non ricordo...Comunque questa è la e di perché (indicando quella GRAVE (è)) e questa è quella più usata (indicando quella ACUTA (é))"
Io: "OH MIO DIO!!! PROF MA CHE S'è IMPAZZITO?! ALLORA: QUESTA (è) è la e comune, più usata, QUESTA (é) è quella di perché, di nonché, di né...CAPITO??"
Lui: "No, guarda...Sbagli...Mi sa che è l'altra...Non so...Ma mo..."
Io: "OOOH! GUARDI!!!"
Alché prendo un libro di racconti del novecento e gli faccio vedere le frasi con perché e quelle con è.
Lui si ricrede e dice: "Possibile??"
Ed io rispondo: "NO! POSSIBILE LO DICO IO! POSSIBILE CHE IO NE SAPPIA PIU' DI UN PROFESSORE D'ITALIANO LAUREATO IN LETTERE O QUELLO CHE è??"
Intanto la mia compagna dice: "Oh...Ho sbagliato...Credo che devo ripassare dizione"
...
Sono rimasta sconcertata!
Non sanno come si scrive perché!
Non mi stupisco tanto della mia compagna...se a 27 anni è al serale cercando di prendere un diploma, ci sarà un motivo!
MA IL MIO PROFESSORE!!!
QUELLO CHE HA APPENA PUBBLICATO IL SUO PRIMO ROMANZO!
E pensare che fino a 25 ore fa lo stimavo...

> W. C. Fields

Le donne mi fanno lo stesso effetto degli elefanti: mi piace guardarle, ma non le vorrei mai dentro casa.

venerdì 12 maggio 2006

> Dipas

Mi licenziate e basta ? Credevo che gli schiavi fossero venduti!

giovedì 11 maggio 2006

> Jerry Lewis

La causa principale del divorzio resta il matrimonio.

mercoledì 10 maggio 2006

> Gino Patroni

Il piu' onesto degli angoli e' quello retto.

> M. L. Spaziani

Il medico mi dice che se smetto di fumare vivro' un mese di piu'. Ma almeno in quel mese potro' fumare?

lunedì 8 maggio 2006

> Fichi d'India

Ho i riflessi talmente pronti che, voltandomi, riesco a mordermi un orecchio.

domenica 7 maggio 2006

AHIA IL BRACCCCCCCCCIIIIIIOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :°°°°°°°°°°°°°°
Cercasi qualcuno che mi stacca stocazzo di arto!!!!!!!!!!!!!! :°°°°°°°°°°°°°°°°
Oggi è uno di quei giorni un po' così...
Con il corpo sono qui, ma con la mente...boh non lo so nemmeno io...
Ci vedo pure male porcaccia miseria!
Maqquanto è carino però! ^_^
Complitli diverso! :>
Beh cmq...

> L. Salis

Eravamo cosi' poveri, che mio nonno aveva un pezzo di terra e non la lavorava nemmeno: la mangiava cosi' com'era!

sabato 6 maggio 2006

Ragazze pon pon, vita dura

Infortuni in aumento tra le cheerleader: sono una delle categorie più rischio tra i lavoratori degli Usa

Tra le categorie di lavoratrici negli Stati Uniti pare quella delle ragazze pon pon sia una delle più a rischio per gli infortuni. Ogni anno circa 16mila giovanissime cheerleader, le ballerine che animano gli intervalli delle partite di baseball e football con i loro salti acrobatici e gli sgargianti costumi, subiscono degli incidenti.

Cadute, strappi, contusioni e abrasioni sarebbero all'ordine del giorno tanto che, come indica uno studio del Children's Hospital di Columbus nell'Ohio, pubblicato sulla rivista "Pediatrics", il numero di infortuni fra le cheerleader dai 5 ai 18 anni è addirittura raddoppiato fra il 1990 e il 2002.

Prese mal riuscite e spaccate fatte troppo velocemente mettono a tappeto la maggior parte delle ballerine tra i 12 e i 17 anni, ben 8 su dieci, secondo gli esperti americani che hanno preso in considerazione il numero di ricoveri ospedalieri.

«Gli oltre 209mila infortuni registrati in 13 anni - ha spiegato Brenda Shields, a capo dello studio - mostrano che occorre prendere urgentemente dei provvedimenti e fissare regole di sicurezza per queste sportive». In Italia la categoria femminile più a rischio è invece quella della donne che lavorano nella sanità e nei servizi sociali, con quasi 24mila casi su 212mila.


Libero News


Eggrazie!!
Le VERE cheerleader NON sono quelle idiote che fanno vedere in TV nei telefilm americani...
Sono delle/dei vere/i e proprie/i artiste/i (perché ci sono anche i maschietti)!

MITOOO: Irrompe nudo in chiesa durante la messa di Natale

Un 18enne australiano è stato condannato a prestare 200 ore in servizi sociali

Un giovane di Alice Springs in Australia centrale è stato condannato dal tribunale per aver fatto irruzione completamente nudo in una chiesa cattolica, mentre si stava celebrando la messa della vigilia di Natale. Shaun Edward Mackley, 18 anni, per «disturbo a servizio religioso», dovrà prestare 200 ore di servizio sociale. Mackley ha ammesso di essere entrato nudo nella chiesa, di aver corso lungo la navata centrale, e di esser saltato sopra l'altare mostrandosi alle circa 250 persone presenti.

Il suo avvocato, Russell Goldflam, ha chiesto la clemenza della corte spiegando che il gesto era cominciato come uno «scherzo spontaneo sotto l'effetto dell'alcool», anche se poi era finito con gravi conseguenze: per questo Mackley ha espresso il desiderio di ripagare la città facendo servizi utili. Il magistarto Michael Carey ha detto all'imputato di considerarsi fortunato a non dover finire in prigione, e lo ha condannato a 200 ore di servizio sociale in chiesa.


Libero News


HUAHUAHUAUHAHUHUAUHA!!!!! ECCO IL RAGAZZO CHE SPOSEREI!!!!!!!!! AHUAHUAHUHUAHUAUHAUHAUHAUHUAHUHA! :DDDDDDDDDDDDDD
MIIIIIIITICOOOOOOOOOOOO

Quant'è trendy mendicare

C'è chi chiede l'elemosina perché ne ha bisogno, chi invece lo fa per provocazione. Di sicuro Gabriel Brown appartiene alla seconda categoria...

Mendicare è sicuramente un arte. Un po' per l'eccessiva concorrenza presente sulle vie delle nostre metropoli, un po' per il periodo non particolarmente florido che attraversa l'economia mondiale. Resta il fatto però che l'attività in questione si fa sempre più complessa e strutturata. Chiedere aiuto ai passanti, si sa, è un’attività con tradizioni, riti e liturgie che le sono propri. Ma nell'era della velocità, della banda larga e del "just in time", il secondo mestiere più vecchio del mondo sente sul collo il fiato della modernità.

Ormai la parola d'ordine è stupire. In tutti i modi. Ed è proprio su questa strada che si muove Gabriel Brown, uno studente d'arte americano. Se ne sta in piedi, vestito come uno yuppie appena uscito da una seduta in Borsa, con un cartello dalla scritta provocatoria: "Il mio iPod è pieno, aiutatemi (a comprarne un altro)", oppure "La mia Lexus ha bisogno di una riparazione". Una comunicazione decisamente controcorrente che, in pochissimo tempo, ha fatto di Brown un caso mediatico.

«Lo faccio per vari motivi, – risponde Brown a chi gli chiede il perché della sua curiosa iniziativa –. Innanzitutto per puro divertimento. Non c'è nessuna pubblicità, nessuna spesa, nessun impegno. E poi è una scena dal vivo, non un reality show televisivo, ma una scena veramente presa dalla realtà. E ciò produce un certo piacere che fa sì che la gente torni a visitarmi tutti i giorni. È una commedia ma tocca anche una serie di aspetti sociali e politici che sono importanti per me». Insomma la riflessione e la classe al giovane non mancano di certo.

Per rendere ancora più appetitosa la sua esibizione in pubblico Brown, da buon comunicatore, gira un video sul suo rituale mattutino. Imitando, forse senza saperlo, un illustre monarca francese che soleva farsi osservare dai cortigiani anche nei gesti più prosaici della vita, come il risveglio, le abluzioni mattutine e la vestizione.

Ma Brown non teme questi paragoni e prosegue per la sua strada, contento di divertirsi e divertire. Viene solo da chiedersi come reagirebbe un mendicante vero alla vista di un "collega" così trendy. Sicuramente gli scapperebbe uno sdegnato: È concorrenza sleale». E forse non avrebbe tutti i torti.
(Michel Paganini)

Attraversa il deserto saltando

Si incatena e perde le chiavi. Dopo 12 ore raggiunge una stazione di servizio

NEW YORK - Un artista californiano, Trevor Corneliusien, ha attraversato il deserto saltellando per 12 ore di fila, dopo avere perso le chiavi per sciogliere le catene con cui si era legato le caviglie. Alla fine è stato liberato in un distributore di benzina vicino a Baker nella contea di San Bernardino, a est di Los Angeles, dove un infermiere lo ha aiutato con un seghetto.

Corneliusien, già noto per le sue eccentricità, aveva progettato di farsi un autoritratto con le gambe legate in una miniera abbandonata. Detto fatto, ma alla fine del disegno si è accorto di aver perso le chiavi. Secondo il vicesceriffo, che ha ricevuto la telefonata dal responsabile della stazione di servizio, Trevor fortunatamente «prima di cominciare a saltellare era riuscito ad infilarsi le scarpe».


Libero News

Cubo di Rubik, nuovo record

Lo ha stabilito uno studente 20enne, che ha ricomposto il puzzle in poco più di 11 secondi

WASHINGTON - Leyan Lo, studente 20enne del del California Institute of Technology, ha stabilito il nuovo record mondiale di soluzione del popolare "cubo magico" di Rubik, ideato dal matematico e architetto ungherese Erno Rubik.

Nel corso della competizione, svoltasi all'Exploratorium Museum di San Francisco, il ragazzo ha battuto i suoi colleghi ricomponendo il cubo in soli 11,3 secondi. Leyan Lo fa parte di un club di studenti cervelloni che hanno organizzato la manifestazione. Il giovane ha stabilito il nuovo record in un turno preliminare.


Libero News

La Mazda invita i propri dipendenti ad andare a piedi

Si tratta di un'idea decisamente curiosa e insolita per un'azienda che ha fatto proprio del commercio di autovetture il proprio business

Camminare, si sa, fa bene al sistema cardiocircolatorio, ai polmoni, alle articolazioni, allo spirito e, non ultimo, all'ambiente. Sono sempre di più i Paesi che periodicamente promuovono iniziative "senza smog" per convincere i cittadini che scendere dai mezzi di trasporto per usare le gambe non costa poi tanta fatica.

Così, mentre in Italia si sperimenta il week end ecologico, in Giappone qualcuno ha pensato di rendere ecologica l'intera settimana lavorativa. Parliamo di una coraggiosa iniziativa di Mazda, che ha invitato i suoi 20 mila dipendenti ad abbandonare l'automobile e recarsi sul posto di lavoro a piedi.


La Gazzetta di Mantova

Roma. Gli esami al cuore ora si fanno mentre si aspetta il treno

L'iniziativa è denominata "Takeda Check-Heart"

Nei giorni che vanno dall'1 al 15 dicembre chi viaggerà in Eurostar da Roma a Milano e viceversa (compresi i passeggeri in arrivo o in partenza all'aeroporto di Fiumicino), potrà sfruttare i tempi d'attesa per sottoporsi a un check-up cardiovascolare gratuito.

L'iniziativa nasce grazie alla collaborazione di Trenitalia e Società Italiana Cardiologia e si avvale delle migliori tecnologie di ultima generazione.


Il Corriere della Sera

Ha un Van Gogh in salotto da 50 anni, la scoperta grazie a un amico

L'opera è stata stimata 30-40 milioni di euro

Da 50 anni campeggiava sulla parete del salotto. Ma fino a ieri quel quadro era per il proprietario solo un ricordo della zia. Oggi invece è stato accertato che si tratta di un Van Gogh. A fare la fortunata scoperta è stato un amico di famiglia esperto d'arte, che ha riconosciuto tra le inconfondibili pennellate la firma del grande pittore.

Ora questo patrimonio artistico ed economico si trova nel caveau di una banca del Nord Italia, in attesa che il Museo Van Gogh di Amsterdam pronunci il sì definitivo. Mancano solo l'esame grafologico e quello radiografico.


Il Corriere della Sera


...ma solo a me non capitano ste cose...?? :°°

La maestra: "Babbo Natale non esiste", è sgomento tra gli alunni

Inquadrata nell'ambito di un progetto educativo discusso in precedenza, in realtà la rivelazione choc era stata condivisa dal corpo docenti e da una parte dei genitori

"Babbo Natale non esiste". Con queste parole una maestra delle scuole di Maslianico, in provincia di Como, ha spento tutte le illusioni di un gruppo di alunni di terza elementare. Immediate le proteste di un gruppo di genitori capeggiati da una madre delusa che, per spiegare le sue ragioni, ha preso carta e penna e ha scritto una lettera alla scuola firmandola proprio col nome "Babbo Natale".

Il momento propizio per svelare il segreto ai piccoli è capitato durante la preparazione di una canzoncina natalizia. Accompagnato da una storia sulla figura di Babbo Natale, il discorso sull'inesistenza del simpatico nonno barbuto è stato affrontato in maniera molto cauta.


Il Corriere di Como

La morte è proibita dal sindaco per sovraffollamento del cimitero

A Biritiba Mirim (Brasile) per motivi ambientali è vietato ampliare il cimitero. Per questo il sindaco ha deciso...

SAN PAOLO, 21 DIC - "Proibito morire": non è uno scherzo ma l'imposizione di un sindaco brasiliano. Il primo cittadino di Biritiba Mirim (foto), località rurale di 30mila abitanti a Est di San Paolo, per ragioni ambientali non può costruire un nuovo cimitero, nonostante quello attuale non abbia la possibilità di accogliere altre salme, essendo stracolmo. La situazione ha spinto così Roberto Pereira da Silva a presentare al consiglio comunale un progetto nel quale invita i concittadini «a mantenersi sempre in salute per non morire», avvisando che «chi incorrerà in tale infrazione, sarà considerato responsabile dei propri atti».

Il sindaco è consapevole che si tratta di un piano inammissibile e incostituzionale che non sarà mai approvato, ma ha deciso di ricorrere a questa provocazione per portare all'attenzione dei media il "problema morti" che ha colpito la sua città. Secondo un decreto del 2003 del Consiglio Nazionale per l'Ambiente, nella cittadina e in un'altra ventina di località situate cinturone verde di San Paolo, terra fertilissima che fornisce la gran parte degli ortaggi e della frutta che si consumano nella megalopoli, è assolutamente proibito costruire o ampliare cimiteri ed è interdetta anche la cremazione. Questo per motivi ecologici e perché nella zona si trova la nappa freatica che fornisce l'acqua a due milioni di persone.

Per questo il cimitero di Biritiba Mirim, inaugurato nel 1910, «è talmente colmo che dopo aver sotterrato i morti lungo i sentieri che percorrono i vivi per visitare le tombe, abbiamo escogitato il sistema delle cripte, dove ne mettiamo venti alla volta». Nonostante ciò lo spazio è quasi esaurito, e tra pochi mesi non ci sarà più posto. Quindi vietato morire, almeno finché gli ambientalisti faranno un passo indietro.


Libero News

Ilvio

Jollino says: Stimatissimo Direttore, Per il ''buffone'' rivolto al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi la Cassazione ha deciso che dovrà essere celebrato un nuovo processo, annullando con rinvio la condanna a 500 euro di multa per diffamazione inflitta dal giudice di pace di Milano a Piero Ricca. Mi chiedo, e chiedo a Lei: quanto dovrebbe sborsare Berlusconi a tutti gli elettori di centrosinistra apostrofati con il termine di coglioni ? Con affetto Daniele Manzo
Jollino says: risposta: Non lo so, ma sarebbero cazzi.

> Claudio Bisio

Non sono calvo ... ho la riga larga!!!

venerdì 5 maggio 2006

AIUTATEMI!!!!!!!!!

PER FAVORE!!!
QUALCUNO MI AIUTI CON IL PERCORSO PLURIDISCIPLINARE (una specie di tesina) PER L'ESAME DI STATO!
NON HO IDEA DI COME FUNZIONI, NON SO CHE ARGOMENTI TRATTARE...
AIUUUTOOO!!!
Se conoscete qualche sito...qualche tesina da cui prendere spunto...qualche anima pia che mi dia una mano!
VI PREGO! :°°°°°°°

giovedì 4 maggio 2006

"Dottore, mio figlio ha bevuto un litro di benzina... che cosa può fare?"
"Beh, se va piano anche venti chilometri!"

Uao, la mia con un litro nemmeno s'accende! :D

> Homer Simpson

D'accordo niente panico. Mi rifaro' del denaro vendendo uno dei miei fegati. Posso sopravvivere con uno solo.




Io posso sopravvivere con un cuore solo...?

antispam: BEOTC

mi dà anche lui della deficiente :°

mercoledì 3 maggio 2006

ECCOLA!!!

Andavo cercando questa frase da secoli! :D

Se ti senti inutile, depresso perdente, ricorda che un tempo sei stato il piu' veloce e vittorioso spermatozoo del gruppo!

...mi manchi...

:°°°