Premessa

UELCAM!

Caro Visitatore, benvenuto nel MIO blog.
Se non ti piace, sei libero di digitare altro
nella tua barra degli indirizzi.
Non frantumare le mie povere ovaie
con inutili commenti idioti,
perché verranno prontamente eliminati.
Soprattutto se anonimi o grammaticalmente sbagliati.
Quindi: o la prendi con ironia o la prendi nel culo.
A te la scelta.
Poi, de gustibus...
Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 30 giugno 2006

Morsi alla fidanzata: 15 anni in carcere

Usa, questa la condanna per un uomo che aveva strappato la guancia di una donna

È stato condannato a 15 anni di carcere un uomo che ha strappato a morsi la guancia della fidanzata sputando per strada i brandelli di carne. L'aggressione è avvenuta nel maggio scorso durante un litigio della coppia all'esterno della loro casa.

I brandelli di carne sputati da Gareth Whyte dopo l'aggressione sono stati usati in tribunale come prova del crimine. L'assalto sanguinoso aveva costretto Dorothy Pritchett a fare ricorso alla chirurgia plastica.

Il giudice avrebbe potuto condannare l'uomo a 25 anni di prigione ma ha poi deciso di limitare la detenzione a 15 anni perché l'imputato non aveva precedenti penali e perché la operazione di chirurgia plastica ha dato ottimi risultati anche se la donna continua a sentire bruciore alla guancia dilaniata dall'ex-fidanzato.

Bevitore recidivo: sempre ubriaco

Ritirata la patente, doveva recarsi in commissione medica per valutare le condizioni fisiche e l'idoneità alla guida, ma…

BOLZANO, 7 mar - Gli avevano ritirato la patente per guida in stato di ebbrezza, e doveva recarsi alla commissione medica provinciale altoatesina per far valutare condizioni fisiche e l'idoneità alla guida. Nonostante ciò l'uomo si è nuovamente presentato ubriaco.

Davanti alla commissione l'automobilista si è giustificato dicendo che la sera prima aveva "bevuto qualcosina" e che il tasso alcolemico era rimasto alto sopra lo 0,5 previsto dalla legge. Eseguito un nuovo alcoltest, nel sangue del bolzanino è stato rilevato un tasso oltre il 2 per mille.

L'Alto Adige negli ultimi anni ha visto crescere in maniera preoccupante il fenomeno dell'alcolismo. In due anni le visite mediche presso la commissione medica, prevista quando si supera il valore di 1,5, sono più che raddoppiate.

Fan della siesta in raduno: incontro tra dormiglioni

In Portogallo si terrà il primo congresso per gli estimatatori del riposino. Tra loro l'ex presidente Soares

MILANO, 9 mar - In Portogallo gli estimatori della siesta si riuniranno in congresso il primo aprile per celebrare «l'arte della pausa ristoratrice». L'idea è venuta non a un manipolo di scansafatiche ma all'Associazione Portoghese Amici della Siesta (Apas), un vero e proprio club, che ha sede ad Ansiao (una cittadina 130 km a Nord di Lisbona) e che può vantare tra i suoi iscritti addirittura l'ex presidente socialista Mario Soares (Capo di Stato tra il 1986 e il 1996), oggi 82enne.

L'Apas, che conta associati in ogni parte del paese, fu fondata nel 2003 nel convincimento che la siesta stabilisca «una differenza positiva» in un'epoca «sempre più marcata dal ritmo allucinante della vita quotidiana».

Il Congresso difenderà, si legge nel comunicato che convoca il congresso, «l'arte della pausa ristoratrice di energia e l'armonia dei ritmi biologici, riferimenti essenziali della qualità della vita».

La teoria sembra essere largamente condivisa: la siesta rende più produttivi dice il 39% dei manager italiani, convinti che i lavoratori renderebbero di più se potessero fare un piccolo riposinoin ufficio. Il dato è emerso in un'indagine svolta dalla Robert Half Executive Search, una società americana internazionale che si occupa di ricerca di personale qualificato. Negli altri Paesi europei solo i francesi la pensano come gli italiani (37%): in media solo uno su quattro è della stessa idea (in Germania e Inghilterra uno su cinque).

Radio squillo: la radio delle prostitute!

Brasile, nasce un'emittente per le prostitute di Salvador. Si parlerà di diritti, sanità e questioni sociali

SALVADOR DE BAHIA, 17 mar - Radio squillo: non sarà questo il nome, ma rende l'idea del progetto che sta per partire in Brasile dove, nella città di Salvador, le prostitute avranno un'emittente tutta loro. Le meretrici locali hanno infatti ottenuto il permesso del Governo. Lo ha riferito il coordinatore del progetto. La radio sarà autorizzata a trasmettere nella seconda metà dell'anno.

«Non ci metteremo a difendere il mestiere di prostituta ma ci batteremo per dare dignità alla professione», ha detto il coordinatore. Lo scopo non è attirare donne nel business, si parlerà di questioni relative al lavoro, ma anche di diritti umani, questioni sociali e abusi sessuali. Molti programmi saranno centrati sugli aspetti sanitari, la prevenzione dell'Aids in particolare. Spazio sarà dedicato anche al razzismo.

La prostituzione è molto diffusa in Brasile e in particolare a Bahia e in altre regioni dell'impoverito Nord-Est. Molte organizzazioni umanitarie indicano nel Brasile una delle mete preferite del turismo sessuale, anche a sfondo pedofilo.

Sei di destra o di sinistra? Scoprilo adesso!

Un sito sul web ti aiuta a scoprirlo con pochi semplici click

Sei di destra o di sinistra? Se non lo sai con certezza puoi utilizzare un'applicazione online che misura con buona approssimazione la tua area di appartenenza politica e che si trova sul sito www.voisietequi.it.

Il suo funzionamento è molto semplice: l'utente viene infatti invitato a rispondere a 25 quesiti di politica nazionale o internazionale. In base alle sue preferenze viene collocato all'interno di una mappa in cui sono presenti i maggiori partiti politici italiani. Ma a sorpresa è facile scoprirsi molto vicini a Rifondazione pur essendo intenzionati a votare Margherita. Così come non mancano i casi in cui chi crede di appartenere al centrosinistra si ritrova catapultato nell'aerea avversaria.

L'iniziativa è stata lanciata qualche giorno fa da openpolis.it, un gruppo di volontari che sta lavorando su un progetto Wiki molto innovativo, con l'obiettivo di sviluppare una rete di informazioni sui candidati politici, i loro programmi, le loro iniziative e il loro lavoro. In base alle linee guida del progetto tutti possono contribuire a fornire e modificare le informazioni sui 140.000 rappresentanti politici eletti in Italia. Le informazioni raccolte dovranno servire per monitorare voti e attività parlamentari di ogni eletto ma anche per confrontare le posizioni di politici, partiti e coalizioni su determinati temi. Il fine ultimo è anche quello di costruire uno strumento per comunicare con i rappresentanti eletti e con gli altri utenti.

Nel manifesto del servizio infatti si legge: «OpenPolis vuole monitorare l'attività politica e istituzionale dei politici italiani, favorire la comunicazione paritaria tra rappresentanti e cittadini, promuovere la formazione di comunità di utenti rispetto a tematiche e territori mettendo a disposizione strumenti ad hoc per il lobbying comunitario e l'azione comune».

Ma davvero un progetto Wiki incentrato sulla politica riuscirà a far parlare persone di opposti schieramenti quando i leader delle due coalizioni si sono dovuti imporre regole ferree prima di incontrarsi in tv? Nessuno lo sa con certezza. Quello che è sicuro è che il servizio voisietequi è stato preso d'assalto dagli utenti sul web e i suoi sviluppatori stanno lavorando duramente per potenziarlo e renderlo dunque accessibile a un pubblico più vasto.

Sei di destra o di sinistra? Scoprilo adesso!

Un sito sul web ti aiuta a scoprirlo con pochi semplici click

Sei di destra o di sinistra? Se non lo sai con certezza puoi utilizzare un'applicazione online che misura con buona approssimazione la tua area di appartenenza politica e che si trova sul sito www.voisietequi.it.

Il suo funzionamento è molto semplice: l'utente viene infatti invitato a rispondere a 25 quesiti di politica nazionale o internazionale. In base alle sue preferenze viene collocato all'interno di una mappa in cui sono presenti i maggiori partiti politici italiani. Ma a sorpresa è facile scoprirsi molto vicini a Rifondazione pur essendo intenzionati a votare Margherita. Così come non mancano i casi in cui chi crede di appartenere al centrosinistra si ritrova catapultato nell'aerea avversaria.

L'iniziativa è stata lanciata qualche giorno fa da openpolis.it, un gruppo di volontari che sta lavorando su un progetto Wiki molto innovativo, con l'obiettivo di sviluppare una rete di informazioni sui candidati politici, i loro programmi, le loro iniziative e il loro lavoro. In base alle linee guida del progetto tutti possono contribuire a fornire e modificare le informazioni sui 140.000 rappresentanti politici eletti in Italia. Le informazioni raccolte dovranno servire per monitorare voti e attività parlamentari di ogni eletto ma anche per confrontare le posizioni di politici, partiti e coalizioni su determinati temi. Il fine ultimo è anche quello di costruire uno strumento per comunicare con i rappresentanti eletti e con gli altri utenti.

Nel manifesto del servizio infatti si legge: «OpenPolis vuole monitorare l'attività politica e istituzionale dei politici italiani, favorire la comunicazione paritaria tra rappresentanti e cittadini, promuovere la formazione di comunità di utenti rispetto a tematiche e territori mettendo a disposizione strumenti ad hoc per il lobbying comunitario e l'azione comune».

Ma davvero un progetto Wiki incentrato sulla politica riuscirà a far parlare persone di opposti schieramenti quando i leader delle due coalizioni si sono dovuti imporre regole ferree prima di incontrarsi in tv? Nessuno lo sa con certezza. Quello che è sicuro è che il servizio voisietequi è stato preso d'assalto dagli utenti sul web e i suoi sviluppatori stanno lavorando duramente per potenziarlo e renderlo dunque accessibile a un pubblico più vasto.

Al funerale col telefonino per immortalare il morto

È la nuova moda che impazza in Giappone: tutto si fotografa, tutto si condivide, perfino l'ultimo addio

Che i giapponesi siano dei veri appassionati di tecnologia non è solo un luogo comune. L'ossessione dei telefonini in particolare ha raggiunto livelli tali da prendere delle pieghe decisamente bizzarre, con tanto di partecipanti ai funerali che usano il cellulare per fare l'ultimo foto al morto.

«Penso che questa gente non rispetti il defunto. È fastidioso», ha dichiarato una donna che si occupa dell'organizzazione di funerali al quotidiano "Mainichi Shimbununa". «Ad una cerimonia, diverse persone si sono riunite intorno alla bara - ha spiegato - e hanno fotografato il corpo mentre veniva preparato per la cremazione. Sono sicura che i deceduti non avrebbe mai voluto esser fotograti».

Ma la cosa non scandalizza più di tanto molte persone, che la ritengono una forma di memento dell'età moderna. «Alcuni non possono afferrare la realtà senza fare una foto e condividerla con altri... Arriva dal desiderio di mantenere un forte legame con il deceduto» ha detto il commentatore sociale Toru Takeda al giornale.

Commodore 64, nuova vita sul web grazie all'emulatore per cellulare

Un sito raccoglie i giochi che lo resero famoso 20 anni fa. Bastano pochi click per giocare: ecco come

Il Commodore 64 rivive sul web. Dopo tanti anni dal lancio sul mercato, un sito ripropone online i giochi che ne decretarono il successo mondiale circa 20 anni fa. Su C64s.com è possibile infatti ritrovare tutti quei videogiochi rivoluzionari che segnarono l'infanzia informatica di molti ragazzi degli anni ottanta. Tra i più famosi certamente Ghost and Goblins ma anche Pac-man e molti altri.

All'interno di C64s.com, nato dalla collaborazione di molti appassionati del vecchio computer, è infatti possibile scegliere tra varie categorie: azione, combattimenti, flight, arcade e molte altre. Dopo aver individuato il gioco, basta cliccarci sopra e iniziare la partita. Ed è proprio questa la forza del sito: fino ad oggi infatti per rivivere l'emozione del vecchio Commodore era necessario scaricare e installare uno dei tanti emulatori presenti sul web, che potevano anche creare qualche problema sul proprio pc.

Con c64s.com tutto questo non è più necessario: una volta scelto il gioco, grazie al linguaggio java, questo si avvia direttamente all'interno del browser utilizzato, senza che l'utente debbe effettuare operazioni particolari sul proprio computer.

Per chi fosse colpito da un'eccesso di nostalgia segnaliamo infine una chiccha: un emulatore per cellulare che permette di giocare con i giochi Commodore sul proprio telefonino. Si chiama Frodo ed è un applicativo di derivazione open source. Frodo è in grado di emulare la risoluzione dello schermo (seppur compresso sull'orizzontale), le porte per joystick, la mappatura dei tasti più importanti della tastiera, la gestione dei testi e supporta l'audio a 16 KHz. Qui (177 KB) si scarica la versione per il Nokia 9210 e qui (115 KB) quella per i Nokia 3650 e 7650.

Originariamente, il software era nato per Amiga ma Hannu Viitala, uno sviluppatore indipendente, lo ha trasformato e ora Frodo Emulator si installa su alcuni telefoni cellulari, nello specifico quelli col sistema Series 60 (Nokia 3650 e 7650) e 80 (Nokia 92x0 Communicator).

Niente golf per Bill Clinton: cacciato perche' il club era al completo!

Un addetto di un club australiano rifiuta l'accesso al green all'ex presidente Usa

Essere stato per ben due mandati il presidente degli Stati Uniti non implica necessariamente l'apertura di tutte le porte. Durante il suo recente soggiorno australiano Bill Clinton si è visto addirittura rifiutare l'accesso a un terreno di golf vicino a Melbourne. Motivazione ufficiale del diniego: il green era occupato per un torneo. Lo staff dell'ex presidente aveva telefonato al Medway Golf Club, per sapere quando Clinton avrebbe potuto utilizzare di nuovo il green.

L'addetto al contatto con il pubblico ha immediatamente pensato a uno scherzo ed ha risposto che non era possibile, visto che le istallazioni erano tutte utilizzate in occasione di un torneo. «C'erano già un centinaio di persone sul green - ha detto il direttore del golf per spiegare l'accaduto - e abbiamo dovuto rifiutare l'accesso a vari membri del club». Bill Clinton non era stato informato del rifiuto perché lo staff presidenziale si è messo subito in azione ed ha trovato un altro club disposto a accogliere le voglie sportive dell'ex presidente.

Un whisky da togliervi il respiro: 92 gradi! Una vera bomba.

Un produttore scozzese vuole distillare un puro malto da 92 gradi. Con una vecchia ricetta

Altro che whisky. Quello che il produttore scozzese ha in mente di distillare è roba da risuscitare i morti, ben 92 gradi. Ma non è la sete di record ad animare il proprietario, anzi. Ciò che la distelleria Bruichladdich vuole produrre è un whisky che arriva dalla tradizione, seguendo una ricetta che risale direttamente al XVIIesimo secolo. Ma non solo. La distilleria Bruichladdich vuole anche dare un po' di visibilità all'operazione di filologia del whisky e per l'occasione ha preparato delle webcam che permetteranno agli internauti di assistere all'intero processo direttamente dal pc. Sicurezza first. Anche se come ha detto il proprietario ai giornalisti: «Sono sicuro che la distilleria non esploderà nel corso dell'operazione».

La maggior parte degli scotch e altri puro malto titolano da 40 a 50 gradi, il che vuol dire 40 a 50% di alcol. Per raggiungere i valori eccezionali che il proprietario vorrebbe, dovrà distillare il prodotto quattro volte invece delle due tradizionali. Gli intenditori impazienti che non vedono l'ora di provare la nobile bevanda dovranno armarsi di pazienza perché sarà messa in vendita - noblesse oblige - solo dopo dieci anni di invecchiamento. In un libro del 1695 si può leggere che berne più di due cucchiai equivarrebbe a una quantità sufficiente a togliere il respiro. Astemi, asmatici e anime troppo sensibili, meglio dunque astenersi.

Quella strana fragranza. Nasce il profumo per uomo alla... FIGA!

Quella strana fragranza di...
Sapore di vagina autenticamente naturale. Nuovo profumo per l'uomo che non deve chiedere mai

Sapore di vagina autenticamente naturale. Sì avete capito bene, sul web si trova anche questo. Del resto gli uomini, da tempo immemorabile, sembrano andare matti per l'erotico profumo della vagina. E il business che ruota attorno al sempreverde mondo del sesso si è messo in moto!

Altro che creme da spalmare nelle indicibili parti intime, altro che Viagra e rischi di salute connessi. Oggi la soluzione è "Vulva original". Un profumo, un programma: grazie alle sue proprietà eccitanti tutti i maschiacci potranno finalmente dare sfogo ai propri istinti senza temere risibili prestazioni sessuali.

Come si usa? Semplice: si agita la fialetta e il liquido si trasforma magicamente in qualcosa che ricorda all'uomo il suo oggetto del desiderio preferito. Lo si spalmi sul dorso della mano e lo si fiuti: il meno è fatto e la vostra libido farà il resto.

Ingannati i mascolini sensi ecco aprirsi un nuovo e sconosciuto modo di vivere la propria vita sessuale. E potrete goderne in qualsiasi momento e in qualsiasi posto, anche in assenza del gentil sesso...

I test fatti prima del lancio del prodotto sembrano dimostrare il reale funzionamento del fluido. Tanto che, in occasione dell'ottava edizione della "International Erotic Trade Fair Venus" di Berlino, non passavano inosservati le centinaia di "sniffatori" eccitati...

Gli altri cosa aspettano per provare questo miracoloso ritrovato? Avete almeno 18 anni? Accomodatevi nella sezione shopping del sito.

Infine non disperino le donne, presto infatti arriverà anche la fragranza che fa per loro...

Questa è figa! :°D

Un giovane disoccupato, diplomato in ragioneria, ha trascorso gli ultimi due anni a cercare un posto di lavoro. Ormai è disperato e si attacca a tutto, nemmeno al Pony Express hanno un posto per lui. Un giorno capita davanti ad un circo e nota un cartello che annuncia l'offerta di un posto di lavoro. Entusiasta si presenta di corsa dal direttore col cartello in mano: - Buongiorno, io sarei qui per quel posto... Il direttore gli spiega la situazione: - Ecco, veda, si tratta del numero dell'orso acrobatico. E' sempre stato un numero di gran successo che attirava molto pubblico. Ma siccome ci è morto da poco l'orso ed è molto difficile addestrare un nuovo orso per quel numero, abbiamo pensato di farlo fare ad un finto orso. - Che vuol dire finto orso? - Che se accetta dovrà indossare una pelle d'orso e pedalare su una bicicletta su un filo a venti metri di altezza... Il ragazzo, pur di avere un posto di lavoro accetta: - Va bene, direttore! Quando comincio? - Allora cominci da lunedì, ora vieni con me che facciamo le prove! Vanno in pista, il ragioniere indossa la pelle d'orso, sale sulla pedana da cui parte il filo ed inforca la bicicletta. Sta per incominciare la "traversata" quando, guardando di sotto, vede una gabbia con dieci leoni. A quel punto urla verso il direttore: - Direttore, veramente di leoni non si era parlato! Io ho paura! Da sotto si sente uno dei leoni: - Non si preoccupi ragioniere... qui sotto siamo tutti geometri!

Barza

Rosalia e' una siciliana che abita a Messina; e' molto bella, ma anche molto povera. Il suo sogno e' di diventare una grande attrice di Hollywood, ricca e famosa e quindi il suo piu' grande desiderio e' quello di raggiungere l'America, ma il costo del viaggio per lei e' proibitivo. Finche' un giorno girondolando per il porto conosce un marinaio a cui confida i suoi sogni. "Ma cara Rosalia" dice il marinaio "un sistema ci sarebbe per arrivare in America. La mia nave parte proprio domani per New York e se tu ti nascondi nella mia cabina potresti fare il viaggio da clandestina. In fondo sono una ventina di giorni!". Rosalia, che pero' non e' ingenua, chiede se il marinaio vuole qualche cosa in cambio e naturalmente questi le dice: "Beh, certo, tu dovrai essere molto carina con me per tutto il viaggio". Il desiderio di Rosalia di cambiare vita con tante prospettive piu' rosee fa si' che l'indomani si trovi a bordo della nave e si nasconda nella cabina del marinaio. Tutte le notti (e qualche giorno) lei si concede al marinaio. Dopo una ventina di giorni, immaginando oramai di essere in vista della costa americana, lascia la cabina e al primo passeggero che incontra chiede: "Mi scusi, quanto manca a New York?". E l'uomo: "New York? Ma questo e' il traghetto Messina-Villa San Giovanni!".

Un sito scannerizza la vostra foto e vi dice a chi assomigliate

Quante volte vi è capitato che qualcuno vi guardasse, prima in modo distratto, poi in maniera più intensa e alla fine esplodesse dicendovi: «Ma sai che somigli tantissimo a quel tipo?», oppure: «Mi ricordi proprio quell'attore che ha girato quel tal film»?

L'annoso tema è stato affrontato anche dalla cinepresa e dall'ironia di Roberto Benigni in Johnny Stecchino. L'intera pellicola è giocata sulla somiglianza tra Dante, timido e ingenuo autista di pullman per handicappati e il mafioso Johnny, di cui tutti si augurano la prematura scomparsa e che alla vista del sosia esclama: «Non me somiglia peggnente!».

Se anche voi siete stanchi del fatto che ognuno al vostro viso abbini un nome e un personaggio diverso, ora c'è una soluzione. E naturalmente la fornisce il variegato mondo della rete. In poco tempo e con pochissimi click si può scoprire, infatti, in modo "certificato" a chi si somiglia davvero.

La proposta proviene dal sito Myheritage.com, capace di scannerizzare una vostra foto fornendo un responso piuttosto preciso: nella sezione prodotti appare una stringa per uploadare l'immagine, dopodiché si sceglie il database (l'alternativa è tra famiglia e celebrità) e il gioco è fatto.

L'unico inconveniente è che una volta avuto il risultato, non potrete più rinnegare la somiglianza. Se viene fuori che somigliate per il 79% a Danny De Vito e vi sentite sputati George Clooney, la fregatura è inappellabile.

Aveva un sogno: fare di professione il...cadavere

Chuck Lamb aveva un sogno: diventare famoso recitando la parte del morto. E ci è riuscito...

Chuck Lamb aveva un desiderio: diventare famoso. Sposato, 47 anni, 6 figli, ha sempre sognato di prendere parte a un film per la tv, recitando il ruolo del…cadavere. E ci è riuscito: grazie al tamtam che solo la rete è in grado di scaturire, il suo sito internet "dead body guy" in breve tempo ha raccolto moltissimi contatti. Innumerevoli canali televisivi, radio, giornali e siti d'informazione e non si sono occupati lui, rendendolo nel suo piccolo una celebrità, tanto che gli sponsor hanno iniziato a interessarsi al caso. Lamb ha fiutato l'affare, piazzando su eBay gli spazi pubblicitari del sito, e in seguito vendendo t-shirt, foto autografate e altri gadget.

«Chiudo gli occhi e vedo cadaveri…interpretati da me - scrive lui stesso - Lo posso fare, se solo qualcuno mi darà una possibilità». Davanti a telefilm con CSI e Law&Order, l'aspirante attore sogna: «Potrei essere io, potrei essere lì ed essere morto. Mi potrebbero sparare, drogare, attaccare, strangolare, o qualsiasi altra cosa». «Come potete immaginare non sono affatto timido. Sto chiedendo a chiunque di aiutarmi a vivere il mio sogno, di lasciarmi giocare al morto. Sono qui perché voglio mostrare quanto valgo ai registi o ai produttori di film. Ho una buon lavoro in un'azienda che si occupa di IT, e sono sicuro che mi lascerà un po' di tempo a disposizione se mai sarò chiamato a compiere il mio destino».

Per convincere i suoi interlocutori Chuck ha immortalato le sue performance: lo si può ammirare mentre muore schiacciato dal cofano di una jep e da un albero di natale, impiccato a un ventilatore, azzannato da un cane, ucciso da un'eccessiva dose di viagra o dall'alcool, preso a martellate, massacrato da una baby gang. La voce si è sparsa tanto da arrivare all'orecchio degli addetti ai lavori: i produttori lo hanno ingaggiato per un ruolo in un telefilm, "Horrorween". Sogno realizzato: ora potrà fare il morto davanti a una cinepresa.

20 mila tonnellate in 8 anni

E' il peso accumulato dagli abitanti della regione di Los Angeles. Le speranze di vita potrebbero diminuire per la prima volta in 200 anni se non si inverte la tendenza

Negli Stati Uniti è scattato l'allarme obesità. Ne sanno qualcosa gli abitanti di Los Angeles. Il dipartimento della salute pubblica della regione (Ladsh) ha rivelato un insolito dato: ogni abitante ha messo su in media 2,5 kg dal 1997 al 2005. Facendo un semplice calcolo si scopre dunque che l'intera popolazione di Los Angeles ha messo su un totale 20.000 tonnellate di ciccia. Roba da mettere a dieta tutti i cittadini per almeno vent'anni.

Secondo lo studio del Ladsh si stima che il tasso di obesità tra gli adulti sia passato dal 14 al 21 % in soli otto anni, un dato destinato a crescere ancora fino a raggiungere il 25% nel 2010. Se questa tendenza si manterrà, gli effetti nefasti dell'obesità e del diabete potrebbero iniziare a invertire le speranze di vita per la prima volta in 200 anni. Curiosamente l'obesità colpisce i gruppi etnici in modo diverso: 28,7% tra gli ispanici, 27,7% tra i neri e 16,6% tra i bianchi, mentre solo il 6% degli asiatici di Los Angeles sono obesi.

Spende i soldi in vodka e la moglie lo incatena per tre settimane

È proprio vero che l’alcol fa male. Un uomo polacco di 75 anni è stato incatenato da sua moglie in un canile, perché stufa di trovare suo marito sempre ubriaco e intento a spendere tutti i soldi in vodka. La "dolce" consorte nutriva Zdzislawa Bukarowicza con acqua e cibo per cani.

L’anziano è sopravvissuto tre settimane in condizioni terribili, costretto a nutrirsi da una ciotola e a ripararsi da una temperatura esterna di meno 20 gradi.
L’uomo è stato salvato dai suoi amici che non vedendolo da giorni al solito locale, si sono insospettiti e hanno chiamato la polizia.



Stimo.

007 col vizietto: rubava lingerie alle colleghe

Arrestato agente segreto della Cia: rubava lingerie alle colleghe

WASHINGTON - George Dalmas, 44enne dipendente della Cia, è nei guai. Sorpreso mentre rubava biancheria intima nelle case delle sue colleghe, è stato arrestato e ora dovrà versare una cauzione di un milione e mezzo di dollari per tornare in libertà.

Il funzionario dell'intelligence, che non disdegnava di trafugare gioielli e pezzi d'antiquariato, aveva una tale ossessione per la biancheria intima femminile da aver ormai collezionato almeno mille capi tra reggiseni e mutandine.

Secondo gli investigatori l'uomo, arrestato con le mani nel sacco durante uno dei suoi furti, prendeva di mira preferibilmente le case delle colleghe, delle quali conosceva orari e abitudini. E a giudicare dalla refurtiva recuperata nel suo appartamento, il vizietto dello 007 era un'abitudine coltivata da tempo. Nella sua casa, sono venuti alla luce oggetti che sembrano provenire da altri furti commessi in passato, forse in altri quartieri. Lo chiarirà l'indagine.

> Alessandro Manzoni

Volete aver molti in aiuto? Cercate di non averne bisogno.

giovedì 29 giugno 2006

Post arretrati.

Non avendo avuto tempo causa maturità ecco le frasette mancanti:

Per attirare gli uomini, indosso un profumo che si chiama 'Interno di Auto Nuova'
> Rita Rudner

Sono bravissima a tenere la casa. Ogni volta che divorzio, tengo la casa.
> Zsa Zsa Gabor

Ogni uomo sposato dovrebbe dimenticare i propri errori: non c'è ragione perché due persone ricordino le stesse cose.
> Anonimo

Il mio grado nell'esercito? Ostaggio, in caso di guerra.
> Woody Allen

Da piccolo io ero il tipo di bambino con il quale mia madre mi diceva di non giocare mai.
> Leopold Fechtner

Era un uomo così piccolo che i capelli gli puzzavano di piedi.
> Anonimo

Aveva deciso di lasciarsi morire per assideramento: ingurgito' trenta compresse di Mentafredda.
> Egidio Morretti (Cazzo da piccola l'hoffatto anch'io! :\ FAMMALISSIMO! :|)

Avete notato che tutti coloro che sono a favore del controllo delle nascite sono gia' nati?
> Benny Hill (Ma non era un programmino idiota di gente che correvva appresso a una musichetta orribile e odiosa?? ...umorismo inglese...)

Messaggero: "Sire, il popolo ha sete!".
Messaggero: "Sire, i mostri del fossato hanno fame!".
Sire: "Intravedo una soluzione!"
> J. Hart

I fratelli Beamish erano due fratelli mezzo scemi che tentarono di andare da Belfast alla Scozia spedendosi l'un l'altro per posta.
> Woody Allen

Collaborazione: Io lo insulto. Tu lo tieni. Lui gli mena. Noi aiutiamo e voi guardate se essi arrivano.
> Marcello Marchesi

sabato 24 giugno 2006

Which Colour Represents You?

You scored as Red. Just like Red, you fit most catergories. Red can be used to describe danger, and danger is what you are all about. You possibly tend not to follow the rules, are not afraid of most things and know exactly what you want. Red can also be described as the colour of 'love' and this is your weakness. You are an absolute sucker for romance and your usual stubborn shell falls when in the presense of someone you like. You are passionate, beautiful and alluring to the eye.

Red

94%

Green

89%

Black

78%

Purple

72%

White

72%

Pink

67%

Yellow

61%

Blue

44%

Orange

28%

Which Colour Represents You???
created with QuizFarm.com

Which sex is your brain?

Part 1 - Angles

This task tested your ability to identify the angle of a line by matching it with its twin. This is a spatial task, which looks at how you picture space.

Your score: 17 out of 20
Average score for men: 15.1 out of 20
Average score for women: 13.3 out of 20

What does your result suggest?

If you scored 0 - 12: You have more of a female brain. Scientists believe that people with a female brain find it more difficult to judge the slope of a line because they're not wired for spatial tasks. In past studies, 65 per cent of people who scored in this range were women.

If you scored 13 - 17: You found this test neither hard nor easy. This suggests your brain has male and female traits when it comes to spatial ability.

If you scored 18 - 20: You have more of a male brain. On average, men outperform women in this task and those with more mathematical knowledge tend to score quite high as well. In past studies, 60 per cent of the people in this range were men.

Interestingly, men's testosterone levels fluctuate through the seasons and studies have shown that men's scores are lower in the spring, when their testosterone levels are at their lowest.

Do our cave dwelling ancestors offer us any clues about why men and women score differently on this task? Find out more.


Spot the difference

This task tested your ability to identify which objects changed position. You lost points, if you incorrectly identified objects.

Your score: 57%
Average score for men: 39%
Average score for women: 46%

What does your score suggest?

If you scored between 0 - 33%: You may have more of a male brain. Scientists say men tend to under perform in this task. The corpus callosum, the part of the brain that links the right and left hemispheres, is a fifth larger in women. This means women can process visual and other signals at the same time more easily than men. There is also a theory that oestrogen levels in women give them an added advantage in spatial memory.

If you scored between 34 - 66%: You may have a balanced female-male brain.

If you scored between 67 - 100%: Those with a female-type brain generally score in this range. Your ability to remember where objects are may serve as an advantage to you when you're trying to find your way around places. You're more capable of recalling landmarks to get from one place to another.

Find out more about our spatial abilities.

Part 2 - Hands

You said your left thumb was on top when you clasped your hands together.

Right thumb on top: This suggests the left half of your brain is dominant. Many studies have tried to establish whether there is a relationship between handedness and brain dominance. Some scientists believe that if you are left brain dominant, you would be more verbal and analytical.

Left thumb on top: This suggests the right half of your brain is dominant. Some studies theorise that as a right brain dominant person, you may excel in visual, spatial and intuitive processes.

However, these theories are debatable and leave much to be said about the small percentage of people who are ambidextrous.

Find out why right-brained people may be better fighters and artists.

Part 3 - Emotions and Systems

This task looked at whether you prefer to empathise or systemise.

Empathising

Your empathy score is: 10 out of 20
Average score for men: 7.9 out of 20
Average score for women: 10.6 out of 20

What does your result suggest?

Empathisers are better at accurately judging other people's emotions and responding appropriately. If you scored 15 and above, you are very empathic and would be an ideal person to comfort people in a time of crisis. Women in general are better at empathising.

Systemising

Your systemising score is: 13 out of 20
Average score for men: 12.5 out of 20
Average score for women: 8.0 out of 20
What does your result suggest?

Systemisers prefer to investigate how systems work. A system can be a road map, flat pack furniture, or a mathematical equation – anything that follows a set of rules. A score of 15 and above suggests you're good at analysing or building systems. Men in general are better at systemising.

Scientists are keen to learn more about people who score high or low on both tests. They want to find out whether or not empathising and systemising are linked. Is a possible to make yourself more empathic?

Some scientists claim that our empathy and systemising abilities can be traced all the way back to prehistoric times. Find out more.

Eyes

This task tested your ability to judge people's emotions.

Your score: 7 out of 10
Average score for men: 6.6 out of 10
Average score for women: 6.6 out of 10
What does your result suggest?

If you scored 0 - 3: Do you think you're good at judging how another person is feeling? Your score suggests this doesn't come to you quite so naturally.

If you scored 4 - 6: Your result suggests you have a balanced female-male brain and find it neither easy nor difficult to judge people's emotions.

If you scored 7 - 10: Your result suggests you are a good empathiser, sensitive to other people's emotions. Women generally fall into this category.

Professor Baron-Cohen at the University of Cambridge says that people usually perform better than they expect to on this test.

Men often think a person's eyes are sending signals of desire when that's not the case at all. Find out more.

Part 4 - Fingers

We asked you to measure your ring and index fingers. Your ratios came to:

Right Hand: 0.94
Left Hand: 0.94

Average ratio for men: 0.982
Average ratio for women: 0.991
It's thought that your ratio is governed by the amount of testosterone you were exposed to in your mother's womb. The ratio of the length of your index finger to the length of your ring finger is set for life by as early as three months after conception. Even during puberty, when we experience intensive hormonal changes, the ratio stays the same.

Men generally have a ring finger that is longer than their index finger, which gives them a lower ratio than women, whose ring and index fingers are usually of equal length.

Studies have found that men and women with lots of brothers generally have more masculine finger ratios. Find out what other things scientists think our ratios may tell us.

Part 5 - Faces

This task looked at how you rate the attractiveness of a series of faces. The images you looked at were digitally altered to create slight differences in masculinity.

Your choices suggest you prefer more masculine faces.

Highly masculinised male faces possess more extreme testosterone markers such as a long, broad and lower jaw, as well as more pronounced brow ridges and cheekbones.

Interestingly, women's preferences are said to vary across the menstrual phase. A more masculine face is preferred during the 9 days prior to ovulation, when conception is most likely.

A typical 'attractive' female face possesses features such as a shorter, narrower, lower jaw, fuller lips and larger eyes than an average face.

Are you surprised at what researchers think they can learn from your answers? Find out more.

Part 6 - 3D shapes

This task tested your ability to mentally rotate 3D shapes.

Your score: 6 out of 12
Average score for men: 8.2 out of 12
Average score for women: 7.1 out of 12

What does your result suggest?

If you scored 0 - 6: Do you find yourself having to physically rotate a map to point in the direction in which you're travelling? This might explain why you scored in the lower range in the 3D shapes test. Twice as many women as men score in this category. Previous studies suggest that those with a female-type brain or with an arts background fall into this range.

If you scored 7 - 9: In past studies, 50 per cent of the people who scored in this range were women and 50 per cent were men.

If you scored 10 - 12: Are you an engineer or do you have a science background? People with these skills tend to score in this range. Past studies have concluded that people in this range have a more male brain.

Nearly a third of men who took this test got full marks, whereas less than 10 per cent of women managed the same. Find out why.

Words

This task looked at your verbal fluency.

Your score: you associated 4 word(s) with grey and you named 2 word(s) that mean happy. We are assuming that all the words you entered are correct.

Average score for men: 11.4 words total
Average score for women: 12.4 words total
What does your result suggest?

If you produced 1 - 5 words: You are more of the strong, silent type with a male brain. You probably find it easier to express yourself in non-verbal ways, preferring action rather than words.

If you produced 6 - 10 words: Most people in this range have a female-type brain.

Women are said to use both sides of the brain when doing verbal tasks while men mainly use their left side. Studies have shown that girls develop vocabulary faster than boys. This difference in brain power is caused by levels of pre-natal testosterone. Find out more .

Ultimatum

This task asked you how you would divide money.

If you had to split £50 with someone, you said you would demand £25

So far on the Sex ID test, men have demanded 51.6% (£25.80) of the pot and women have demanded 51.0% (£25.50), on average.

What does your response suggest?

Sex differences are small in this task. Demanding less than 60% of the pot (ie £30) is more typically female. Demanding more than 65% of the pot (ie £32.50) is more typically male.

Scientists believe that people with lower testosterone levels tend to take fewer risks so they are probably more willing to keep less for themselves. Those with higher testosterone levels tend to drive a harder bargain and are less compromising.

Men's testosterone levels fluctuate over the seasons and are at their lowest levels during the springtime. This is said to influence their bargaining power. Find out more about the role of testosterone.

mercoledì 21 giugno 2006

Tipologia B - Saggio Breve - Ambito 1

La partenza...cos'è la partenza? come dice quella famosa canzone "partir è un po' morir". esatto. partire è un po' morire. è un addio, molte volte non definitivo, ma che in quei momenti ti fa star male perchè non pensi a quando tornerà. pensi solo che per un po' (o per sempre) non ci sarà. non sarà al tuo fianco per sostenerti e sorreggerti. per starti vicino. e ti rimangono i ricordi. belli, brutti, forti. i ricordi sono la cosa più bella che la mente umana genera. perchè nei ricordi c'è tutt'un mondo fatto di particolari che, magari, nella realtà non c'erano. ma non importa perchè lo rendono più bello, più intenso, più colorato. lo rendono veramente tuo.
un po' morir...pensiamo anche a chi parte. è la persona che morirà più di tutti. soprattutto se ha 18 anni. soprattutto se è costretta a fuggire da una realtà non più sua. da una città che le è ormai stretta, per ritrovarsi un una realtà che all'inizio le sembrerà estranea...ma poco dopo diverrà monotona come quella precendente e sarà costretta a "morire un poco" di nuovo.
a 3 anni è stata la mia prima morte. quando mio padre ormai stanco, decise di andarsene. ed io capii. la gente pensa che i bambini non capiscano. invece no. capiscono tutto. perfettamente. solo che non sanno verbalizzarlo. non sanno come dire quello che provano. e allora lo tengono dentro. come "uno squarcio, una crepa. che si richiudono, si rimarginano e vengono dimenticati, ma in fondo al cuore continuano a vivere e a sanguinare". personalmente, ho dimenticato i ricordi di quando viveva con noi. ma non ho dimenticato la notte in cui se ne andò. niente valigie per lui. nessun treno in partenza, biglietti da timbare o binari da controllare. in mano solo un vecchio mazzo di chiavi, di una vecchia auto rossa, che lo porterà lontano dalla vecchia vita. dietro le spalle: una porta chiusa. chiusa davanti alle urla di una moglie isterica, alla lacrima di una bambina di 3 anni che SEMBRA non capire. ed alla voglia ardente di essere adulti di una 12enne che lui sa, invece, capirà benissimo.
6 anni dopo quella voglia ardente divenne realtà. tutto fu tradizionale: valigie e biglietti alla mano, un treno pronto a partire...e una sorella da abbandonare. niente lacrime. solo un lungo abbraccio e una parola sussurrata lenta: "tieni duro".
guardando il dipinto di De Chirico "l'angoscia della partenza", mi rivedo lì in lontananza. alle spalle di una stazione vuota, riempita solo dal fischio del treno e dal fumo della locomotiva. e mentre il treno spariva all'orizzionte...io morivo di nuovo.
come scrive la schelotto in "distacchi e altri addii" l'impatto con un addio è atroce. e quando poi devi guarire dalle ferite di quell'impatto, devi farlo piano...con minuzia e pazienza. come quando lavori un lembo di stoffa lacerata.
ricordo che mia sorella quando partì non disse addio a nessuno. nè amici nè parenti. immagino, invece, che quando anche la mia realtà mi soffocherà e dovrò partire, emulerò lucia, la travagliata sposa figlia della mente di manzoni, che dà un addio a monti, acque, ville sparse e biancheggianti sul pendìo, case e chiese. ma non sarà una morte la mia. piuttosto una rinascita. un raggiungimento di un traguardo finora solo immaginato. un sogno realizzato. e nessuno morirà. neanche un poco. perchè tutti quelli che mi diranno e a cui dirò addio sapranno che sarò finalmente felice.

Esame di stato 2006...più o meno ho scritto tutto questo...

Esame esame esame esame!

Bene...mancano poche ore all'inizio dell'esame...
Mi sento così male...
Ho sentito delle previsioni che parlavano di energie rinnovabili...o politica...o mafia...
...boh...
Ho paura di consegnare in bianco...
Anche se forse in 6 ore qualcosa succederà...
Non so nemmeno con quanto mi hanno ammessa...
Non li ho voluti guardare i quadri...
Oggi cmq non è niente...ma domani e dopodomani ci sarà da ridere!
Voi che mi volete bene...per carità, pregate per me! Fate incantesimi e scongiuri al fine di farmi andar decentemente!
In bocca al lupo?? CREPI BASTARDO MALEDETTO!!!

sabato 17 giugno 2006

Il Molise? E cos'è?

BOSTON - E' una di quelle scoperte che dall'oscurità e la solitudine dei laboratori trascinano con forza l'interessato fino all'Olimpo della Scienza. Non ci stupirebbe una vittoria del Dottor Gregory Donald Johnson all'ambitissimo premio Nobel. Qual è questa scoperta, è presto detto.

E' tanto semplice quanto sconvolgente: la regione italiana del Molise, il cui capoluogo è Potenza, non esiste. Avete letto bene: NON ESISTE.

O almeno è questo che sostiene con gran forza, dopo anni e anni di studi e di esperimenti, il Dottor Gregory Donald Johnson, dell'università di Boston.

"E' spesso a partire dalle convinzioni più elementari che si commettono errori nel campo scientifico" spiega il Dottor Gregory Donald Johnson.

"Ho studiato a lungo la geografia, la fisica, la fisiognomica e la chimica dell'Italia, e sono giunto alla conclusione che, il fatto che nessuno ricordi la capitale del Molise, il piatto tipico del Molise, una canzone popolare del Molise o perfino il dialetto di questa regione, si può spiegare così: il Molise non esiste"

Esiste anche una formula che dimostrerebbe l'inesistenza del Molise, ma purtroppo il Dottor Gregory Donald Johnson al momento ci sta ancora lavorando e preferisce non renderla pubblica. Quel che preoccupa è la reazione degli abitanti del Molise, i cosiddetti molisani.

"Potrebbero reagire male, questo lo so" spiega il Dottor Gregory Donald Johnson. "Ho già ricevuto minacce in passato quando dimostrai che l'Africa non esiste, ma la missione dello scienziato comporta di questi inconvenienti."

giovedì 15 giugno 2006

> Woody Allen

Un'auto-stoppista e' spesso una giovane ragazza poco vestita che si trova sul vostro cammino quando siete con vostra moglie.

AHAH! Bbitico.

> Stephen Wright

Guido troppo veloce per preoccuparmi del colesterolo.

To the family and friends of Morgan Stanley

This past tuesday, many of us who work at The World Trade Center returned home to our loved ones.
Sadly, all of us did not.
They were the innocent victims of what will certainly be characterized as one of the most tragic events in american history.
At Morgan Stanley, our first priority has been, and always be, our people. What happended on september 11 was not a financial tragedy, but a human one.
Our heartfelt thoughts and prayers are with those who have suffered the devasting loss of a loved one. These husbands, wives, children and friends of ours will never be forgotten. We mourn their loss and extend our hand to all those in need of our help. We also thank the hundreds of firefighters, police officers and individuals for their courageous efforts.
We are committed to helping each and every one of our employees recover from the emotional toll of this horrible event.
Thanks to our network of over 60.000 people throughout the world, including thoose in new york city, our assets and all of our clients' assets are completely safe. And we are ready to begin again as soon as the markets reopen.
We are a company built on strength. Strength of resources. But even more important, strength of character.
Moreover, we are a company that will never forget the extraordinary value of human life.


Alla famiglia e agli amici di Morgan Stanley - Translation

Lo scorso martedì, molti di noi che lavorano al World Trade Center sono tornati a casa dai loro cari.
Purtroppo, non tutti.
Erano le vittime innocenti di quello che certamente sarà caratterizzato come uno degli eventi più tragici nella storia americana.
Al Morgan Stanley, la prima priorità è stata e sempre sarà, la nostra gente. Quello che è accaduto l'11 settembre non è stata una tragedia finanziaria, ma umana.
I nostri pensieri e le nostre preghiere più sentite sono con coloro che hanno sofferto la devastante perdita di una persona cara. I nostri mariti, mogli, bambini ed amici non sono stati mai dimenticati. Siamo addolorati per la loro perdita ed tendiamo la nostra mano a tutti coloro che necessitano il nostro aiuto. Ringraziamo anche le centinaia di pompieri, ufficiali di polizia e individui per i loro coraggiosi sforzi.
Ci impegnamo ad aiutare ogniuno dei nostri impiegati riprendendoci dall’impressionabile sacrificio di questo evento orribile.
Grazie ai nostri network di oltre 60.000 persone nel mondo intero, compresi quelli a New York City, i nostri beni e tutti i beni dei nostri clienti sono completamente salvi. E siamo pronti per ricominciare non appena i mercati riapriranno.
Siamo un'azienda costruita sulla forza. Forza di risorse. Ma ancor più importante, forza di carattere.
Inoltre, siamo un'azienda che non dimenticherà mai il valore straordinario della vita umana.

martedì 13 giugno 2006

A.A.A.

Cercasi disperatamente un esercizio SVOLTO e COMPLETO di microeconomia!
O matematica finanziaria...
Sulla Domanda e Offerta.
Sul magazzino.
Sui costi di magazzinaggio...
A I U T O ! :°

lunedì 12 giugno 2006

> Enzo Costa

Non perdonerò mai a Noe' di aver imbarcato anche una coppia di zanzare.
Ho visto il fuoco divampare sulle acque, in tetri fiumi sotterranei.
Ho sentito il pianto di un bambino puro, divenire le urla della bestia.
Ho danzato tra le ombre della notte, dissolvendomi in nebbie chiare.
Ho pianto contorcendomi sotto i raggi della luna, circondato da esseri ululanti.
Ho dimenticato il mio nome tra sabbie rosse, brancolando nell'oblio.
Ho assaporato nauseabondi nettari veleniferi, dalle labbra di contorti serpenti.
Ho ascoltato canti in pozzi dalle molte zanne, scuotermi i sensi.
Ho socchiuso i miei occhi in antri oscuri, abbandonato ad antichi silenzi.

domenica 11 giugno 2006

Oh...
Ora checcipenso...

UNA SETTIMANA AMùùùùùùùùùùùùùùùù!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
:°DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD
Ti xxx :°**************************************

Le taglie forti comprano online: disagio nei negozi?

Le signore rotondette del Regno Unito preferiscono comprare da casa piuttosto che in negozio

LONDRA - Le signore dalle taglie forti fanno decollare le vendite online di abbigliamento. Stanche di fare le code ai camerini, scoprendo magari che il vestito scelto è troppo stretto, umiliate da commessi e commesse invadenti o dal confronto con clienti longilinee, le britanniche in carne preferiscono sedersi al pc, navigando in siti che spesso offrono più scelta tra le taglie forti rispetto a negozi e boutique, che spesso snobbano la moda "plus size".

Come quello dell'attrice comica Dawn French, che da tempo ha a cuore il problema delle signore corpulente che fanno fatica a trovare le taglie forti dei negozi, e per questo motivo ha creato il sito di abbigliamento Sixteen47, dove "sixteen" sta per 16, la taglia più piccola disponibile (equivalente alla 48), e "47" percgé il 47% delle donne nel Regno Unito veste come minimo questa misura.

Nel periodo settembre/novembre 2005 la vendita di abbigliamento extra large nel Regno Unito è scesa dal 64,4% al 61,6% rispetto al precedente anno, mentre le vendite online sono salite dal 13,1% di due anni fa al 14,3%. Secondo gli analisti il settore è destinato a crescere ulteriormente. La fuga dai negozi è stata favorita dal fatto che il 55% delle donne britanniche, secondo uno studio della ICM, detesta i camerini dei negozi, in special modo a causa del proliferare di quelli in cui ci si cambia insieme con le altre clienti.

Il genio in un pixel: milioni di dollari vendendo niente

Due siti che sfruttano l'unità di misura di un immagine digitale per fare arte o per guadagnare un milione di dollari

Il sito più piccolo del mondo esiste e misura 20 pixel quadrati. Senza considerare i due pixel per lato utilizzati per la cornice, naturalmente. Il sito si trova digitando l'url www.guimp.com.

Al centro di una pagina su sfondo blu si trova un quadratino che contiene l'animazione in flash di una goccia che cade. Cliccandoci sopra compare una nuova pagina (sempre delle stesse dimensioni) che invia alle due versioni disponibili: in flash o in html, all'insegna della web usability. Ciascuna riserva numerose sorprese: animazioni, giochi, un pianoforte in miniatura, persino un mini-form di ricerca di Google.

I videogame sono tutti bellissimi. Da quelli retrò come il vecchio Pong, una straordinaria versione di Break out(il gioco della pallina che deve rimbalzare su un muro rompendo i mattoni) e persino un micro-Pacman, a quelli in 3D come il labirinto e una coloratissima slot-machine. In piccolo anche alcuni haiku e la sezione dei ritratti di persone famose, da Frank Sinatra a Marylin a Che Guevara a Jim Morrison.

La sezione html rimanda anche a un blog. Per fortuna non si è costretti a leggerlo nel quadratino ma sul sito www.everythingiknow.co.uk. Dal blog si scopre che l'autore del sito più piccolo del mondo lavora a Londra e si chiama Rory Hamilton. La sua professione è quella del ricercatore e formatore nel campo dell'interaction design.

Sempre in tema di pixel, ma con tutt'altro scopo (qui non si tratta di arte ma di "vile" denaro), Alex Tew, un 21enne inglese ha avuto un'altra idea geniale. Ha pensato di aprire un sito e di mettere in vendita ogni pixel della sua pagina web a 1 dollaro. L'obiettivo era quello di riempire l'home page con un grande collage fatto di spot e di guadagnare 1 milione di dollari.

E Alex ci è quasi riuscito. Fino a qualche settimana fa infatti mancavano poco meno di 100mila pixel da riempire, ma ora è stato raggiunto il milione di pixel-dollari. L'idea si è diffusa grazie a un semplice comunicato stampa e al passaparola via internet. Tra i suoi inserzionisti ci sono Casino online, ma anche grossi marchi del web come Yahoo!.

Il nome del sito è Miliondollarhomepage.com. Dice di averlo fatto per pagarsi gli studi, ma ora può concedersi anche qualche lusso. Anche chi ha messo in pratica l'idea, creando un sistema per vendere pubblicità un tanto al pixel ha avuto i suoi vantaggi: una società australiana ha infatti brevettato il meccanismo che potrebbe rivoluzionare l'advertising sul web.

In questi giorni la pagina di Tew è difficilmente raggiungibile perché - stando a quanto sostiene l'autore - il sito è sotto l'attacco di una banda di hacker che lo sta ricattando. Gli avrebbero chiesto 50mila dollari per non buttare giù il sito, ma Tew non ha ceduto e ora, in collaborazione con il proprio provider, sta cercando di porre rimedio a questo problema.

Daniele Passanante

Torna a casa, Corvette: restituita dopo 37 anni dal furto!

Dopo il furto 37 anni fa restituita al legittimo proprietario

Dopo 37 anni ritrova la propria auto. È accaduto a New York, Stati Uniti dove una Corvette rubata a poco dopo essere stata acquistata nel 1968, è stata ritrovata e restituita al suo legittimo proprietario.

Lo hanno riferito le autorità del dipartimento Usa per sicurezza che hanno contattato Alan Poste, la cui auto era sparita dal garage nel Queens il 22 gennaio del 1969. La vettura è stata identificata come rubata mentre veniva caricata su una nave da container diretta in Svezia lo scorso novembre.

L'auto era stata comprata recentemente per 10mila dollari da un uomo in Svezia che non sapeva fosse stata rubata quasi quarant'anni prima, ha detto il portavoce. Dato che l'assicurazione di Poste allora non copriva il furto e l'uomo non aveva mai ricevuto un risarcimento, ha il diritto di averla indietro. «Quando la polizia stradale della California lo ha contattato, ha detto che era un miracolo.

Era molto eccitato per la notizia. Arriverà qui in aereo domani», ha detto il portavoce.

Wow, che trattore! Viaggia a 136 Km/h!

Nel Galles un autovelox fotografa mezzo agricolo a 85 miglia orarie (136 Km/h). Ma era un errore

LONDRA - Il fatto ricorda lo spot di una motocicletta che circola in rete da un po' di tempo. Un trattore attraversa un incrocio e si immette su una strada. Viene superato da una moto talmente veloce che quando l'autovelox la intercetta, non riesce a fotografarla. In compenso rimane impressa sull'immagine scattata automaticamente la faccia del contadino sul trattore e la velocità della moto: 136 chilometri all'ora.

Nella realtà è accaduta proprio una cosa simile. Alla fine però si sono scusati con l'agricoltore dopo aver provato a multarlo per essere andato alla velocità di 85 miglia orarie (circa 136 km/h) sul suo trattore. Steve Crossman, che lavora i campi nel Wiltshire si è stupito quando ha ricevuto una sanzione nella quale si diceva che era stato fotografato da un autovelox nel Galles. Ma la sorpresa maggiore l'ha avuta quando ha realizzato che era stato multato per eccesso di velocità sul suo trattore.

Sì perché alla velocità massima consentita dal mezzo, 26 miglia orarie, ci sarebbero volute più di 4 ore al signor Crossman per coprire la distanza dalla sua fattoria di Horningsham fino a Abergarwed dove il reato sarebbe stato commesso. Il fattore ha perciò contattato la polizia del Galles per contestare che non solo il trattore non è in grado di andare a quella velocità, ma anche che con questo mezzo non sono stati superati i confini del paese in cui Crossman risiede.

L'ammissione dell'errore e le scuse da parte delle autorità di polizia non si sono fatte attendere: a quanto pare lo sbaglio riguardava la lettura di una lettera sull'immagine scattata dall'apparecchio. Mr Crossman ha dichiarato alla Bbc del Galles: «È un buon trattore, ma non così buono! Può soltanto andare a 26 miglia ma in discesa, con vento a favore e senza rimorchio. Non c'è proprio alcuna possibilità che possa avvicinarsi a 85 miglia».

Mutandine in pelo? Vietate perche' troppo...sexy!

Uzbekistan, vietatissimo indossare intimo di pelliccia. E' troppo sexy

Proibito indossare mutandine bordate di pelliccia. In Uzbekistan. Il governo di Tashkent le considera troppo sexy e perciò le ha messe al bando. L'articolo stava avendo un'impennata di vendite anche in relazione alle temperature polari che da qualche settimane stanno facendo battere i denti alla repubblica ex sovietica.

Ma il governo è intervenuto in difesa della moralità dei cittadini, stroncando "fantasie smodate" che si sarebbero diffuse tra chi indossa il soffice indumento intimo. Preservata la moralità, un po' meno le parti molli della cittadinanza.

Barza

Un altoatesino muore e si presenta da S. Pietro. Questi verifica il nome e gli fa: "Tu sei al'inferno, ma puoi scegliere tra la parte tedesca e quella italiana". "Io folere vedere parte tedesca prima e poi decidere" risponde l'altoatesino e S. Pietro acconsente. Spalanca una porta che da' su dei dannati immersi nella merda fino al collo. L'altoatesino riconosce degli amici e domanda loro come si trovano. "Ah, siamo in merda fino a collo, ogni tre ore cambiano merda e ogni 5 ore venire diavoli a pisciare su nostra testa, ma non essere poi male male...". L'altoatesino domanda: "E la parte italiana?" e uno dei dannati risponde: "Ah da italiani, sempre casino! niente bene! una volta mancare merda, una volta diavoli scioperare....".

> Zio Scriba (Nicola Pezzoli)

D'agrande faro' lo scritore.

sabato 10 giugno 2006

> A. Paronuzzi

C'e' di certo una differenza fra il matrimonio e gli arresti domiciliari, e prima o poi la individuero'.

> Pablo Picasso

Perche' in casa mia non ci sono appesi miei dipinti? E' perche' non posso permettermeli.

> Pablo Picasso

Perche' in casa mia non ci sono appesi miei dipinti? E' perche' non posso permettermeli.

> F. Salvi

Era una ragazza molto strana: continuava a dire che avevo una bella cravatta...ed ero nudo!

> Woody Allen

Un automobilista pericoloso è quello che vi sorpassa malgrado tutti i vostri sforzi per impedirglielo.

martedì 6 giugno 2006

> Marcello Marchesi

Perché denunciare il reddito, dopo il bene che vi ha dato?

> Enzo Jacchetti

Guardo il cielo e vedo te, guardo il sole e vedo te, guardo le stelle e vedo te, guardo il mare e vedo te, guardo la spiaggia e vedo te, guardo una barca e vedo te: per l'amor di tutti i Santi, ti vuoi toglier da davanti?

Mannù! :°
MAGARI ti avessi davanti sempre... :°°°

06/06/06

EL GIORNO DEL DIABLOOO!!!
Scusa JJ setticopio ma è troppo una figata! :D
Oggi è il giorno del diavolo...e qui la natura lo dimostra...
Lampi, fulmini e saette! Tra un po' anche pioggia a catinelle, visto il cielo a pecorelle...
O forse è meglio dire montoni...
2° giorno di fidanzamento e ancora me ne rendo conto! ^_^
Mù :*

P.S.
Anche l'antispam (ovvero la parolina che devo scrivere prima di postare) ha qualcosa di macabro...
"ombrgf"
...troppe coincidenze...

lunedì 5 giugno 2006

E' tutto vero...

Alla domanda "Perché ti piaccio?", Ivan says:
perché lo sai: sei bella, forte, dolce, intelligente, sveglia, amorevole, sensibile, tiri fuori il meglio dalle persone, sei altruista, ma sai anche chiedere l'aiuto degli altri quando lo desideri :°

Ed è per questo che ho ancora speranza... :°)

domenica 4 giugno 2006

New Chapter

Sperando che il destino, anche questa volta, non giochi brutti scherzi...