Premessa

UELCAM!

Caro Visitatore, benvenuto nel MIO blog.
Se non ti piace, sei libero di digitare altro
nella tua barra degli indirizzi.
Non frantumare le mie povere ovaie
con inutili commenti idioti,
perché verranno prontamente eliminati.
Soprattutto se anonimi o grammaticalmente sbagliati.
Quindi: o la prendi con ironia o la prendi nel culo.
A te la scelta.
Poi, de gustibus...
Si è verificato un errore nel gadget

domenica 27 agosto 2006

Lourdes truffa i fedeli?

A Lourdes vogliono cambiare le regole, affinché più guarigioni siano collegate all'intervento divino

LONDRA - Contro il calo dei miracoli ci vorrebbe un miracolo. O, almeno, un "aiutino". Se lo sono detti a Lourdes, la più celebre località di devozione mariana al mondo, dove, a quanto pare, i "doni" della Madonna sono in calo e, pertanto, bisogna correre ai ripari, se non si vogliono perdere "quote" di pellegrini.

Così, come riporta il Sunday Times, la città sta prendendo in considerazione la possibilità di cambiare le regole, affinché un numero di guarigioni più ampio sia collegato a un eventuale intervento divino. In fondo, è solo questione di classificazione: i criteri adottati dalla Chiesa per riconoscere un miracolo sono molto rigidi. La persona guarita è costretta al silenzio fino al pronunciamento dei medici, che può venire anche dopo anni. Ma, così facendo, dall'iniziale guarigione ogni anno, si è arrivati mediamente a una ogni dieci anni.

Per di più, secondo il vescovo Jacques Perrier, i progressi della medicina fanno cadere la maggior parte dei potenziali miracoli al primo ostacolo. «Per esempio - dice il vescovo - è impossibile che oggi venga riconosciuta una guarigione miracolosa dal cancro». Tutti gli ammalati, infatti, vengono curati e «anche se il trattamento sembra inefficace e l'ammalato guarisce mentre prega a Lourdes, la sua guarigione non verrà mai accettata (come miracolo)».

La richiesta dell'alto prelato sarebbe quindi quella di "aggiustare" i criteri in vigore dal diciottesimo secolo, in modo da poter annunciare una guarigione inspiegabile appena si verifica. Secondo il Sunday Times, «le guarigioni potrebbero così essere classificate come "inaspettate" o "eccezionali", una sorta di categoria inferiore al miracolo». Ma comunque produttiva per la città.

CHE SCHIFO.

1 commento:

  1. Ennesima dimostrazione di come una definizione possa cambiare la realtà ... bah, che storie ... mù :*

    (in ogni commento che metto non dimentico di pensare anche a te ;) ... perché ti amo tantissimo!! :*** :> ... )

    RispondiElimina